Utilizzo di una matrice collagenica nella socket preservation

Odontoiatria

2016

Autore: Leonida A.

La guarigione dei tessuti molli negli interventi di socket preservation può essere favorita utilizzando una matrice collagenica

La scheda riepiloga il caso di una paziente di 55 anni sottoposta all’estrazione di due elementi dentali adiacenti (3.6 e 3.7), entrambi compromessi. Uno dei due alveoli è stato oggetto di socket presevation attraverso innesto di biomateriale (Bioteck, miscela di granuli spongiosi e corticali del diametro di 0,5-1 mm) e protezione con la matrice collagenica Xenomatrix; l’altro alveolo è stato lasciato guarire spontaneamente (figure 7 e 8). In entrambi i casi i margini gengivali sono stati stabilizzati con un punto a croce. Da un punto di vista clinico si è osservata una guarigione più veloce dei tessuti molli al sito dove è stata innestata la matrice collagenica. L’esame istologico ha mostrato come nella biopsia corrispondente all’innesto di matrice il tessuto molle e il tessuto duro fossero presenti in due strati ben distinti, mentre in quella corrispondente al sito lasciato guarire spontaneamente i tessuti molli apparivano ipertrofici e invadevano anche parte della porzione più profonda dell’alveolo.

Pubblicato su Bioteck Dental Surgery Leaflets, Bioteck Academy Leaflets

utilizzo-di-una-matrice-collagenica

ALTRE PUBBLICAZIONI

CORREZIONE DEL PROFILO CRESTALE NEI SETTORI ESTETICI

GUARIGIONE DI UN ALVEOLO POSTESTRATTIVO PER SECONDA INTENZIONE

Regenerating a vertical bone defect consequent to peri-implantitis