Inattivazione della carica virale su biomateriali eterologhi di origine equina.

Dati sperimentali, Processo enzimatico

2017

Valutazione dell’efficacia del processo di produzione Bioteck nell’inattivazione della carica virale su sostituti ossei e membrane di origine eterologa

La scheda riassume i risultati di uno studio pubblicato nel 2016 sul Journal of Virological Methods, dove si è testata l’efficacia dei trattamenti con perossido di idrogeno e/o di irradiazione con elettroni accelerati applicati da Bioteck nel suo processo di deantigenazione Zymo-Teck, nell’inattivazione e nella riduzione della carica virale sui suoi sostituti ossei (Osteoplant/OX, Bio-Gen) e membrane (Biocollagen, Heart). L’efficacia dei trattamenti è sempre risultata maggiore ai valori minimi di sicurezza indicati dalle linee guida dell’FDA. I risultati di questo studio indicano come il processo di produzione Bioteck sia efficace nell’inattivare potenziali agenti virali dai biomateriali di origine animale, che possono dunque essere utilizzati con la sicurezza dell’assenza di contaminanti patogeni di qualsiasi natura.

Pubblicato su Bioteck Basic Research Leaflets - Scientific Evidence

Ricerca di base

ALTRE PUBBLICAZIONI

DIFFERENZE TRA SOSTITUTI OSSEI DI ORIGINE ANIMALE

Effectiveness of hydrogen peroxide and electron-beam irradiation treatment for removal and inactivation of viruses in equine-derived xenografts

Osteoplant acts on stem cells derived from peripheral blood.

Difetto endo paradontaleOsteoplant