Odontoiatria e Maxillofacciale

LA CONSERVAZIONE DEL PROCESSO ALVEOLARE CON UN SOSTITUTO OSSEO DI ORIGINE EQUINA A LENTO RIASSORBIMENTO. CASO CLINICO.

2018
Autore : Di Stefano D.A.

La membrana in collagene in abbinamento al sostituto osseo a lento riassorbimento ha permesso la prevenzione del riassorbimento del processo alveolare.

Il caso illustrato presenta i risultati clinici, radiografici e istomorfometrici ottenuti impiegando un sostituto osseo equino, trattato ad alta temperatura, per l’esecuzione di un intervento esteso di ridge preservation nel mascellare superiore. Una paziente di 54 anni si è presentata all’osservazione con tutti gli elementi residui del mascellare superiore compromessi. Dopo la loro estrazione, gli alveoli sono stati innestati col sostituto osseo equino a lento riassorbimento al fine di prevenire il più possibile il riassorbimento del processo alveolare. L’innesto è stato protetto con una membrana in collagene (siti in quadrante 1) o con uno strato di cellulosa ossidata (siti in quadrante 2). Dopo 8 mesi si è proceduto al posizionamento di cinque impianti osteointegrati. A distanza di ulteriori 6 mesi si è consegnata la protesi definitiva. A un anno dalla consegna, la protesi è perfettamente funzionante. Il confronto delle scansioni CBCT eseguite prima delle estrazioni e prima del posizionamento implantare indica che il sostituto osseo ha permesso di diminuire il riassorbimento osseo del processo alveolare: l’entità del riassorbimento nei siti protetti da membrana è stata, mediamente, del 23%, inferiore al riassorbimento di circa il 40% che si è osservato nei siti che sono stati protetti da cellulosa ossidata. In entrambi i casi, l’osservazione istologica ha evidenziato che la qualità dei tessuti ossei nei siti innestati è stata soddisfacente. La quantità di tessuto osseo di nuova formazione è apparsa maggiore nei siti protetti da membrana rispetto a quelli ove era presente l’emostatico; ulteriori studi sono tuttavia necessari per verificare quest’osservazione. Le analisi istologiche ed istomorfometriche hanno inoltre confermato che il biomateriale impiegato è biocompatibile e lentamente riassorbibile. Il sostituto osseo di origine equina a lento riassorbimento si è dimostrato efficace nella conservazione del volume del processo alveolare; la sua capacità di prevenire il riassorbimento crestale, anche in confronto con biomateriali dalla più lunga storia di impiego, dovrebbe essere oggetto di specifici studi clinici prospettici, condotti su pazienti omogenei per biotipo tissutale.

PRODUCTS USED: Calcitos anorganic granules, Biocollagen membrane

Implants
Logo Bioteck Academy


Vicenza
Sede Amministrativa e legale
via E. Fermi, 49
36057 Arcugnano, Vicenza (VI) - Italia
Tel. +39 0444 289366
Fax: +39 0444 285272


Contattaci


Torino
Centro Polifunzionale di produzione
Via G. Agnelli, 3
10020 Riva presso Chieri, Torino (TO) - Italia

Copyright © 2022 Bioteck S.p.A. - Privacy Policy - Cookie Policy